mes

Archivio blog

mess.

lunedì 17 marzo 2014

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE


foto: lemeravigliediricette.it
La festa di San Giuseppe, il 19 marzo è dedicata a tutti i papà, un tempo questa festa nella mia città, Napoli, era caratterizzata dalla fiera degli animali da cortile, in una delle strade più importanti: Via Medina, per noi piccini, cresciuti in città, la vista di tutti i piccoli animali, in prevalenza uccelli, pulcini e papere ci rallegrava non poco; il ritorno a casa era sempre in compagnia di un pulcino o di una paperella, con notevole disappunto della mamma, su questo mondo che apparteneva ai piccini, in quel giorno signoreggiava la zeppola, la vedevi in mostra un po' dappertutto e ancora oggi le pasticcerie e le friggitorie sono piene e ne vendono a iosa; nei vicoli, nelle strade, nelle piazze di ogni quartiere, un tempo si improvvisavano friggitori davanti a padelloni di olio fumante, le preparavano all'istante, profumate, calde, bionde e soffici, tra tutti la pasticceria Pintauro, ancora oggi funzionante era quella che teneva testa a tutti.
Anche nelle cucine delle case napoletane veniva e viene preparata tutt'oggi la zeppola. Ecco di seguito la ricetta della mia famiglia!
Ingredienti per la pasta: 6 uova, 300 gr. di farina, 50 gr di burro, 1/2 litro di acqua.
Per la crema: 50 cl di latte, 2 uova, 100 gr di zucchero, 80 gr di farina, 1 limone.
Esecuzione
Versate in una pentola l'acqua con il burro e un pizzico di sale, mettere sul fuoco e alle prime bollicine versate la farina setacciata tutta insieme, mescolate per dieci minuti.
Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
A questo punto aggiungete le uova una alla volta: incorporate prima uno e poi l'altro; terminato di aggiungere le uova lasciate riposare per una ventina di minuti.
ricette gustose.it
breadcrumb.alteravista.org
Trascorso il tempo, riempite una siringa con la punta a stella.
Foderate la placca del forno con carta forno.
Lasciate cadere la pasta formando delle ciambelle.
faciliricette.it
mettetele in forno caldo a 180° per 10/15 minuti, quando saranno belle gonfie e colorate, vuol dire che sono cotte.
chechef.it
Mentre le zeppole si raffreddano, preparate la crema pasticciera, riempite una siringa e riempite il buco al centro della zeppola, volendo si possono anche tagliare a metà e distribuiteci la crema all'interno, terminate con una ciliegina e una spolverata di zucchero a velo.
Le zeppole possono anche essere fritte in abbondante olio fumante.

Auguri a tutti i papà!